ORGANIC LAVENDER FARM AND AGRITURISMO IN MAREMMA TUSCANY

Le Meraviglie

le_meraviglie_poster

Il fine settimana passato Sorano e la Maremma in generale era tutta in fermento per l’uscita nei cinema di zona del film Le Meraviglie di Alice Rohrwacher, un film girato l’estate scorsa in gran parte nella nostra zona. Un fermento che si è amplificato quando è giunta la notizia che il film aveva vinto il Grand Premio della Giuria al Festival di Cannes, il premio più importante dopo La Palma d’Oro.

Le sale dei nostri cinema, normalmente semi deserte, sono state affollate da gente curiosa di vedere un film girato in queste campagne, nei borghi di Sorano, nell’insediamento rupestre di  Vitozza, a Sovana, sul lago di Bolsena, e magari di riconoscere qualche faccia conosciuta tra le comparse.

L’estate scorsa, quando tutta la troupe del film è venuta a risiedere a un paio di chilometri da qui, sapevo che una giovane regista stava girando il suo film in zona, e che tra gli attori c’era Monica Bellucci, che naturalmente aveva destato molto interesse nella popolazione maschile, ma non ne conoscevo assolutamente né la trama né il soggetto.

La settimana scorsa, quando ho visto in giro le locandine di Le Meraviglie su cui spiccava un viso femminile dalla cui bocca fuoriuscivano delle api mi sono molto incuriosita, sono subito andata a leggermi la trama e a vedere il trailer del film, a quel punto ero già conquistata. Sì perché il film parla di una famiglia dedita all’apicoltura che abita in un podere della nostra stessa campagna, secondo voi potevo non andarlo a vedere ? E così ho fatto domenica sera con Ivaldo, Viola e Ambra, e ne siamo rimasti, chi più chi meno, tutti colpiti.

La protagonista del film, Gelsomina, è una ragazzina di dodici anni che, nonostante la sua giovane età, tira di fatto avanti la sua numerosa e stravagante famiglia: suo padre tedesco, un uomo molto autoritario che fa l’apicoltore, sua madre, la brava e bella Alba Roachwacher, una donna svampita e con la testa tra le nuvole e le sue tre sorelle minori. La famiglia di Gelsomina vive in un podere isolato e diroccato in campagna, in un mondo chiuso e autarchico, proprio come quello di un alveare, producendo miele e facendo una vita molto semplice, ma anche molto dura e faticosa, come lo era quella dei contadini di una volta.

Questo mondo chiuso, austero e all’antica, caparbiamente mantenuto tale dal padre, viene improvvisamente infranto da un concorso indetto da una televisione locale condotto da una fata bianca, Monica Bellucci, e dall’arrivo di Martin, un ragazzo tedesco in affido. E’ così che nella vita dura e piena di sacrifici di Gelsomina, che aiuta il padre nel suo lavoro di apicoltore,  s’insinuano le meraviglie, un realtà magica e molto diversa da quella forzatamente creata dal padre, ed insieme ad esse la speranza nella possibilità di evadere e di cambiare vita.

Le Meraviglie descrive con immagini poetiche e una fotografia che cattura lo sguardo, un mondo rurale scarno e duro, visto attraverso gli occhi di una bambina. Seppur povero di avvenimenti e di fatti salienti è però ricco di visioni, emozioni, e di magia e riesce a tenerti incollato allo schermo e portarti in un altro mondo, un mondo che non esiste più. La sua ambientazione è poi sicuramente il suo punto di forza, la campagna maremmana ancora così selvaggia e poco addomesticata, le tombe etrusche, le grotte scavate nel tufo, aiutano a creare un’atmosfera unica e meravigliosa.

A me questo film ha toccato in modo particolare, perché la storia di questa famiglia è un po’ anche la mia. Anche se non così estremista, pure io come il padre del film, ho lasciato la vita di città e tutto ciò che essa implica, per andare a vivere in campagna, in un podere, e fare una vita da contadina, in mezzo alle api, alla lavanda e ai fagioli. Sono sicura che anche Viola e Ambra, a cui il film è piaciuto, si sono in parte identificate nelle figlie, dato che vivono nello stesso contesto seppur non così chiuso e isolato e chissà che anche loro non stiano sognando le loro meraviglie.

Voi l’avete visto ? Cosa ne pensate ? Vi è piaciuto ?

 

0 risposte

  1. Non l’ho ancora visto, ma lo farò dopo averti letta! Come in una staffetta di rimandi, mi hai ricordato il viaggio appena fatto nel viterbese con la sua campagna meravigliosa… un abbraccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto da copyright

👑 DIVENTA LA REGINA DELLA LAVANDA GRAZIE AI NOSTRI COSMETICI NATURALI 👑